;

Una nave fantasma nell'Atlantico

Torna la maledizione del Triangolo delle Bermude

di Tonia Arce 7 Settembre 2019

Vi ricordate la Lyubov Orlova, la nave fantasma abbandonata alla deriva nel Nord Atlantico nel 2013, e avvistata per anni, in varie parti del mondo, con la convinzione che fosse carica di topi cannibali? Beh, da qualche giorno nell’Atlantico di nave fantasma ce n’è un’altra.
Si chiama MV Alta, batte bandiera della Tanzania, ed è stata avvistata e avvicinata dal rompighiaccio Protector della Royal Navy, proprio qualche giorno fa.
Si tratterebbe di un cargo, in navigazione dalla Grecia ad Haiti, che secondo alcuni avrebbe subito un’avaria nel settembre del 2018 proprio mentre era a circa 1360 miglia a sud est delle Bermuda.
Dal Triangolo, insomma.
Il Protector l’ha avvistata in quella zona leggendaria e ha postato alcune foto su Twitter.  A bordo non c’è nessuno. Ma la particolarità sta che la piccola nave avrebbe resistito alla forza dell’Oceano per un anno esatto.
Come è possibile? Chi l’ha lasciata lì? E l’equipaggio (una decina di uomini) che fine ha fatto?
Allo stato le ipotesi sono diverse e numerose. Ma l’attacco dei pirati, molto presenti in quei mari, è la tesi che tiene banco in queste ore.
Intanto la notizia ha fatto il giro del mondo. Diventata virale sui social il cargo è stato subito associato alla Orlova, che per anni fece parlare di sé. In questo caso, però, la nave è stata recuperata e sapremo presto la verità. Il mare ha restituito un segreto lungo dodici mesi. Una nave senza equipaggio che solca l’Oceano per un anno intero è una storia di mare che andava comunque scritta.
E poi c’è di mezzo il Triangolo. Non è mica roba da poco.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 



Go Up