La casa di Tolkien diventerà un museo

Acquistata da tre star della trilogia

di Gialli.it 3 Dicembre 2020

La villa di Tolkien, a Northmoor Road, Oxford, dove lo scrittore scrisse Lo Hobbit, verrà acquistata da alcune star della trilogia dei record. Ian McKellen (Gandalf), John Rhys-Davis (Gimli, il nano) e Martin Freeman (Bilbo Baggins) pagheranno 6 milioni di sterline per trasformala in un “ritrovo letterario che possa ispirare nuove generazioni di scrittori negli anni a venire”.

Il progetto è nato all’indomani della messa in vendita della dimora storica da parte dell’agenzia Breckon & Breckon, che sul suo sito aveva anche postato una serie di foto degli interni, tra le quali lo studio dello scrittore dove venne pensato il Signore degli Anelli. Specificando che l’immobile è considerato patrimonio nazionale protetto dal ministero dei Beni Culturali britannico.

“Era un’opportunità che non si poteva ignorare”. Ha spiegato Rhys-Davis alla stampa. “Se la gente leggerà ancora tra 1000 anni, Tolkien sarà considerato uno dei grandi creatori di miti della Gran Bretagna e sarà evidente nel giro di pochi anni che non assicurarsi questo posto sarebbe stato un tale atto di arroganza, ignoranza e follia da parte nostra”.

Detto fatto. Tre grandi attori, il Progetto Northmoor (per raccogliere fondi) e l’obiettivo finale di farne un museo del fantasy.



Go Up
error: Contenuto protetto!

Utilizziamo cookie di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi