Ufo, svolta storica

"Esistono" parola del Pentagono

di Gialli.it 15 Agosto 2020

A settantatré anni esatti dal primo avvistamento nei cieli di Roswell, nel New Mexico, il Pentagono ammette l’esistenza degli UFO e crea una divisione per studiare il fenomeno.
Si chiamerà UAP (Unidentified Aerial Phenomenon), studierà “qualsiasi possibile collegamento gli UFO abbiano con i governi stranieri avversari e che minaccia rappresentino per i beni e le installazioni militari statunitensi”, ma soprattutto risponderà a una domanda controversa e attesa da oltre mezzo secolo: siamo soli, nell’Universo?
Inutile dire che una notizia del genere sta facendo il giro del mondo, riaccendendo speranze ed entusiasmi in coloro che agli alieni non hanno mai smesso di credere.
Al Pentagono fanno sul serio. E secondo il New York Times, la sezione incaricata delle indagini sarebbe già pronta a rendere pubbliche alcune delle sue incredibili scoperte.
“Non intendiamo allarmare nessuno. Vogliamo solo comprendere e conoscere meglio la natura e l’origine dei fenomeni riguardanti gli oggetti volanti non identificati”. Dicono negli States. “La divisione ha come obiettivo quello di individuare, analizzare e catalogare gli oggetti non identificati che potrebbero rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale nazionale degli Stati Uniti”.
In poche parole: nessuno può più negare il fenomeno. Per gli ufologi siamo veramente ad una svolta storica.



Go Up
error: Contenuto protetto!

Utilizziamo cookie di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi