;

Storm Bermuda Triangle

Nuova invasione, solo che si paga...

di Sonia T. Carobi 18 Luglio 2019

Dunque, segnatevela. Il 20 settembre si va in Nevada ad invadere l’Area 51, poi ci riposiamo un attimo, e tutti al Triangolo delle Bermude. Appuntamento in piazza. Il primo ottobre parte Storm The Bermuda Triangle, It Can’t Swallow All Of Us. La più grande invasione pacifica al cuore della madre di tutti i misteri. Per ora siamo in 19 mila, ma si può crescere in fretta. E da quelle parti nessuno dovrebbe spararci addosso.

Era inevitabile, no? Dopo il successo planetario di Storm Area 51, con 1,6 milioni di runners pronti a correre con le mani dietro la schiena (Naruto docet) verso l’antro degli Alieni, e con l’Esercito Americano che in conferenza stampa ha detto a chiare lettere “provateci e spariamo”, da oggi un’altra invasione è stata confezionata sul web.
La firma è di Anthony Dominick Carnovale, che non sta avendo lo stesso riscontro del suo collega Jackson Barnes, ma 19mila “parteciperò” non si buttano. E allora via per l’Oceano Atlantico settentrionale, dove in un triangolo di mare, compreso tra l’arcipelago delle Bermude, Puerto Rico e la Florida, è sparito di tutto. Navi, aerei militari, e anche qualche accendino.
L’attacco è previsto per le otto di mattina del primo ottobre. Tutto come a Groom Lake, solo che Carnovale, che è uno concreto, ha messo pure un piccolo biglietto: 3 dollari consumazione inclusa.
In realtà Anthony Dominick ha il sogno di un grande party in spiaggia. Si è dato una soglia. 25mila e si fa. Tutti a far sparire cose nel Triangolo. Anche vecchi dolori, amori da dimenticare, e qualche cazzata fatta da giovani.
Che estate meravigliosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 



Go Up