;

Mantova si tinge di Giallo

Tris d'assi per il Festival della Letteratura

di Gialli.it 8 Luglio 2019

Margaret Atwood, Jeffery Deaver, Harald Gilbers. Ecco il tris d’assi, in ‘giallo’, che il Festival della Letteratura calerà quest’anno a Mantova. Tre giganti degli intrecci e dei misteri che sono solo una delle tante sorprese che la kermesse offre ai suoi affezionati spettatori. A cominciare dal numero di ospiti stranieri (oltre 70) che segnano un vero e proprio record per una delle manifestazioni letterarie più amate d’Italia.

Naturalmente, nel caso di Deaver, si tratta solo di un ritorno. Lo scrittore statunitense, per tre volte insignito dell’Ellery Queen Award, è un vecchio amico del Festival, ma è sempre bello rivederlo dal vivo. Prima assoluta, invece, per il giornalista e regista teatrale Harald Gilbers. L’autore tedesco, i cui gialli sono tradotti in francese, polacco, danese e giapponese, ma che ancora l’Italia non conosce a fondo, è un giallista di razza, che valeva la pena presentare al grande pubblico. Nel 2014 ha vinto il Glauser Preis, uno dei più importanti riconoscimenti per i gialli in Germania, mentre il secondo romanzo, I Figli di Odino, ha ottenuto, nel 2016, il prestigioso Prix Historia francese.
Terzo colpo è quello della poetessa e ambientalista canadese Margaret Atwood. Più volte candidata al Premio Nobel, rischia di essere un po’ riduttivo inserirla nel novero dei giallisti, ma la sua scrittura versatile, viaggia tra il romanzo gotico, il giallo, la fantascienza e il reportage giornalistico, rimanendo sempre una potente denuncia sociale.
Appuntamento, dunque, da mercoledì 4 a domenica 8 settembre 2019, con una ventitreesima che si annuncia ricca e coinvolgente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 



Go Up