;

L’Anello Misterioso

ritrovato in Scozia il simbolo del complotto papista del 1678

di Gialli.it 30 Luglio 2019

Ritrovato l’Anello del Popish Plot, il complotto papista teso, nel 1678, ad uccidere Carlo II d’Inghilterra. La congiura fu ordita, forse, proprio dalla moglie di Carlo, Caterina. E l’uomo che avrebbe dovuto uccidere lo Stuart aveva al dito proprio quel meraviglioso anello d’oro che ieri è stato ritrovato sulla costa di Duck Bay vicino a Balloch, nel Dunbartonshire occidentale, in Scozia.

A ritrovarlo una tranquilla coppia che passeggiava vicino al lago. Due chiacchiere, il silenzio di Duck Bay, e la signora Michelle si accorge che c’è un oggetto che luccica sulle rive dello specchio d’acqua. E’ l’anello di Edward Colman, l’uomo che doveva uccidere il re, e che fu giustiziato insieme ad altri 21 congiurati.
Le accuse partirono da Titus Oates (che la gente chiamava, tanto per capirci, Titus the Liar), un presbitero protestante inglese che si era inventato tutto per confermare l’ostilità già dilagante nel regno verso il cattolicesimo, che con questo episodio raggiunse il vertice della sua crudeltà.

L’anello potrebbe essere proprio quello dei congiurati. Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Per ora si sa solo che può valere circa 10mila sterline, ma tutto dipenderà dal suo reale peso storico. Se quello ritrovato da Michelle Vall è realmente l’anello del Popish Plot, la donna è diventata ricca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 



Go Up