;

Casa del Diavolo vendesi

E' Boleskine House, la dimora di Aleister Crowley

di Redazione 18 Aprile 2019

Boleskine House, la dimora che ospitò Aleister Crowley, il satanista inglese che ispirò artisti e musicisti ‘maledetti’ di mezzo mondo, è in vendita.
La casa, sulle rive sud-orientali di Loch Ness, è ormai un rudere, ma il suo fascino demoniaco rimane intatto. Non foss’altro perché fu il luogo dove, si dice, i Led Zeppelin concepirono Stairway  to Heaven. La canzone più bella del Secolo.
Crowley ci visse tra una trentina d’anni, tra il 1899 e il 1933. E in quella lunga stagione di sesso ed esoterismo, la dimora divenne uno dei templi della Magia Nera di inizio Novecento.
Jimmi Page l’acquistò nel 1970, e la cedette ventidue anni dopo, quando si convinse che quella casa aveva portato troppa sfortuna ai Led Zeppelin.
Il 23 dicembre del 2015 Boleskine House fu quasi completamente distrutta da un misterioso incendio. Anni di onorata carriera nel mondo dell’occultismo, e ormai era diventata un B&B per cacciatori di emozioni facili facili. Turisti attratti dal fascino maledetto della casa e dal mistero che aleggiava nei 22 acri di bosco tutto intorno.
Ora l’ex residenza dell’uomo “più malvagio” della storia si vende a ‘pochi spiccioli’.  Mezzo milione di sterline, poco più di 577 mila euro, e il rudere di Demonio verrà inserito in qualche allegro Tour del Mistero. Per buona pace di uno degli ultimi Sacerdoti Neri del Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 



Go Up